Test transcutaneo e intestino
Nel mio percorso di medico ho appreso l'utilizzo di un nuovo tipo di diagnostica: la diagnostica bioelettronica.
Cioè l'utilizzo di un apparecchio per il test transcutaneo che mi permette, analizzando onde elettromagnetiche di trovare la vera causa di patologie in atto.
Perchè è ormai noto che nella Medicina Olistica il sintomo e la causa non sempre coincidono...

Analizzando quindi i pazienti che decidono di approfondire il loro stato, da parecchio tempo, mi sono fatta un'idea di come stanno andando le cose in questi anni...
Le patologie evidenti sono di vario genere, restando che soprattutto si tratta di apparato respiratorio, visto che in questi anni ho operato in un ambiente termale: sinusiti, riniti, tosse, bronchiti, catarro cronico...allergie in primis!
Cefalee, vertigini, dermatiti, tendiniti, vaginiti...anche, ma più raramente...
 
Il test
transcutaneo approfondisce un caso in vari stadi, di cui il primo è sempre: trovare l'organo o gli organi in stato di sofferenza.
Prosegue poi con la ricerca della causa di tale sofferenza e quindi con la sperimentazione di varie cure possibili fino a trovare quella ottimale, che si prescriverà.
 
In un'alta percentuale di pazienti, direi un buon 80% risulta organo in deficit INTESTINO, tenue, crasso o entrambi...
Nei bambini in particolare.
C'è chi risulta infiammato, chi ha la disbiosi ma la maggior parte vivono uno stato di intossicazione da cibo...
 
Sono stati  i pazienti e le loro necessità a portarmi in questa direzione dove la disintossicazione è il primo passo verso la salute!